Escursioni al mare


Gonnesa è un piccolo paese della Sardegna, appartenente alla provincia di Carbonia-Iglesias, vicinissimo al mare ed immerso allo stesso tempo nella natura.

Gonnesa gode infatti di un bellissimo litorale esteso per oltre 3 Km , che comprende ben quattro spiagge, tra cui Porto Paglia , Fontanamare , Sa punta e’ s’arena e Plagemesu .

Il golfo di Gonnesa, dal colore turchese e cristallino, tipico delle acque della Sardegna; è di una bellezza rara, ed è molto ampio, questo è un vantaggio perchè favorisce un continuo ricambio delle sue acque.

Le Principali spiagge del litorale sono:

Fontanamare: la spiaggia è situata all’estremità del suggestivo golfo del leone, è caratterizzata da un fondo di sabbia dorata finissima, delimitata da una scogliera e dai resti del porto minerario.

Questa spiaggia è caratterizzata da magnifiche dune, arbusti e vegetazione rigogliosa, ma soprattutto dalle acque molto profonde che creano cavalloni nelle vicinanze della scogliera per via del forte vento di maestrale, per questo è meta di molti surfisti provenienti da tutte le parti del mondo.

 

 

Portopaglia : la spiaggia è situata a sud del lungo litorale di Gonnesa, con le sue calette incastonate nella scogliera, è caratterizzata da sabbia abbastanza fine color crema e riflessi rosa ed intervallata da rari scogli. Essa è la prima spiaggia del Golfo di Gonnesa, le sue acque profonde e limpide donano un particolare fascino a questa spiaggia, ampia e bellissima, incorniciata da verdi arbusti. Prima di arrivare alla spiaggia si può ammirare la Tonnara e le antiche case dei pescatori, che ora sono state trasformate in splendide ed accogliente villette. All’estremità della spiaggia, possiamo ancora ammirare la chiesetta della tonnara, costruita proprio sugli scogli, facilmente raggiungibile in barca o passando attraverso gli scogli. La spiaggia è bene indicata e si raggiunge attraverso una stradina asfaltata che costeggia la zona montuosa circostante.

 

 

PlageMesu e Sa Punta s’arena: le spiagge situate nel mezzo del Golfo di Gonnesa sono caratterizzate da sabbia grigia a grana medio-grossa e alcuni scogli nella zona centrale della spiaggia, ma soprattutto da acque relativamente profonde. Le spiagge, delimitate da basse dune con vegetazione rigogliosa, sono ampie e il colore del mare è molto variegato a causa delle forti correnti; sono inoltre le spiagge  più attrezzate della marina di Gonnesa, frequentate da moltissimi giovani ma anche da tantissimi turisti: i parcheggi sono entrambi molto ampi, e sono presenti  dei punti di ristorazione:  Zanzibar beach che offre anche animazione con le sue serate “dance in the beach” e “sapore di Sale da Gina” ristorante pizzeria. In entrambe le strutture è possibile affittare ombrelloni sdraio, e docce, ma sopratutto dispongono di WIFI FREE , che grazie a in3click.it vi permetterà di comunicare con skype ,Facebook e tweeter, leggere la posta elettronica e navigare senza nessun costo.

Gonnesa oltre ad avere mare e spiagge possiede anche una bella palude, dalla grande varietà di specie animali ormai rare, oltre che di una straordinaria pineta che si estende lungo tutto il litorale. Poco distanti i villaggi deserti di Normann, Monte Onixeddu e Sedda’s Modizzis sono rare perle del parco Geominerario.

Vi è poi il villaggio nuragico di Seruci, tipicamente caratterizzato dai nuraghe e dalle domus de janas; è il più grande complesso nuragico della Sardegna che si estende infatti per oltre sei ettari.

Una vacanza a Gonnesa è adatta a chiunque, dal turista che vuole esplorare la natura ed è alla ricerca di paesaggi meravigliosi ed incontaminati, e di interesse archeologico; al tursita che ama il mare e desidera praticare la pesca subacquea e l’immersione, per esplorare i fondali che le acque di Gonnesa nascondono o a chi semplicemente desidera rilassarsi e godersi il mare fino in fondo.

In questa posizione, basta spostarsi di pochi chilometri per ritrovarsi in paesaggi di mare e natura che il Sulcis Iglesiente offre: tutti capaci di regalare un’autentica esperienza: dalla rigogliosa valle di Porto Pino, al Golfo di Palmas, tra stagni e saline da una parte e isola di Sant’Antioco dall’altra, che insieme all’Isola di San Pietro e ad altre piccolissime isole minori costituisce l’Arcipelago Sulcitano.

Il famoso Pan di Zucchero, fino alla spiaggia di Portixeddu, nei pressi di Buggerru, amata dai surfisti di tutta Europa.

Da sud verso nord,la prima tappa della vostra vacanza all’insegna del relax, è Porto Pino: una grande pineta spontanea, mare cristallino e spiagge bianchissime caratterizzate da dune naturali alte fino a 20 metri, ed accessibile anche ai disabili.

Proseguendo in direzione nord , è possibile esplorare magnifiche scogliere a strapiombo sul mare variegato da suggestive grotte, come quella di Nasca o di Punta delle oche, situate nella zona più settentrionale dell’isola di San Pietro, che potrete raggiungere in traghetto da Calasetta.
Per chi ama il relax e ancora cerca calette e intimi anfratti, le coste del Sulcis Iglesiente sono ideali da esplorare via mare, con la tradizionale vela latina o con un gommone.

Subito dopo Gonnesa, si succedono le spiagge di Masua e Porto Flavia, Cala Domestica, Buggerru e Portixeddu. Alte scogliere intervallano piccole insenature dalle acque limpidissime, ideali per praticare immersione, surf da onda, vela e kite surf.

Sul promontorio di Cala Domestica, resterete incantati dalla spiaggia nascosta in fondo ad un’insenatura, una vera e propria perla del Mediterraneo da cui fino agli anni ’40 partivano i minerali provenienti dalle miniere della zona, dove il mare color smeraldo contrasta con il candore quasi accecante della sabbia.

Dalla spiaggia principale, al termine di una galleria mineraria percorribile a piedi, si apre una fantastica spiaggia minore chiamata La Caletta. Qualche chilometro verso nord, raggiungerete la spiaggia di Buggerru direttamente collegata al paese: anche qui, gli amanti degli sport d’acqua trovano venti e correnti ideali per emozionanti avventure marine a cui si aggiungono le emozioni legate al paesaggio minerario.

L’itinerario prosegue fino a San Nicolò e Portixeddu, la cui lunghissima spiaggia, oltre 3 km, dalla sabbia dorata conduce quasi al confine della Provincia. Circondata da dune e da una ricca vegetazione; il primo tratto di spiaggia di San Nicolò, noto come paradiso per i surfisti, vi regalerà tramonti infuocati assolutamente indimenticabili